stufe-a-pellet

La stufa a pellet, al contrario della caldaia, non ha necessità di un locale tecnico. Spesso è anche parte dell’arredamento, grazie agli innumerevoli stili che si trovano sul mercato e normalmente viene utilizzata per riscaldare un singolo ambiente. Difficilmente sostituisce la caldaia centrale, ma contribuisce ugualmente al risparmio energetico, perché con il suo utilizzo si possono tenere spenti i caloriferi, se non altro nel locale in cui la stufa agisce.
Sono in commercio diversi tipi di stufe a pellet, di diverse dimensioni e design, comprese anche le stufe hydro che possono essere collegate al sistema idraulico di riscaldamento della casa e, quindi, possono scaldare l’acqua che circola all’interno dei caloriferi.
Le stufe a pellet possono essere collocate anche in appartamenti condominiali, ma hanno in ogni caso necessità di un proprio scarico dei fumi.
Se all’uso del pellet, quale combustibile, si associa anche una modifica alle piastre per cucinare, usando la metodologia ad induzione che in termini di costi è appena più conveniente del metano, si potrà finalmente rinunciare al contatore del gas, con tutte le problematiche ad esso legate, quali lettura incostante, bollette a conguaglio, tagli della fornitura in caso di pagamenti ritardati, fori di areazione, sicurezza.

stufe-a-pellet2

Utilizzando il sito accetti l'utilizzo dei cookie Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi